E se fosse solo paura?

Ricominciare tutto da capo mi ha sempre spaventato…
E forse e’ proprio questa la motivazione che mi spinge a rimanere nel mio angolino dove mi sento ‘protetta’ e sicura.

So bene che il mio angolo in realtà non e’ assolutamente protetto, perché altrimenti non mi farei ferire dal mondo esterno e tutto quello che mi gira intorno…
Pero’ questo e’ il mio angolo solitario dove mi sono abituata a vivere e lasciarlo per andare incontro all’ignoto… Lo ammetto… Mi spaventa tantissimo!

Ho paura di lasciarmi andare, di correre incontro al nuovo che mi aspetta, di abbracciare stretta la Vita e sorridere di più.

Merito anch’io di essere felice, merito anch’io di stare bene, merito anch’io di amarmi un po’ di più… Ma non ci riesco perche’ ho paura di non riuscirci!

Ci ho provato tante volte a voltar pagina e iniziare da capo ma poi sono sempre ritornata qua’, nel posticino che mi dona la sicurezza di ‘stare bene mantenendo comunque sempre quell’insicurezza che mi contraddistingue da anni.

Forse e’ proprio la mia insicurezza ad indurmi a ricercarla in chi ce l’ha ed e’ fiero della propria persona (o quasi). Parlare e restare in contatto con persone con una forte personalità alle volte dona più forza e sicurezza anche a me.

E’ sempre un’altra forma di protezione, mi sento amata da chi ho vicino e di conseguenza protetta! 🙂

La solitudine di questo ultimo anno trascorso lontano dalla ‘civiltà cittadina’ mi ha fatto capire quanto sono diventata ancor di più  intollerante nei confronti degli umani e di conseguenza della loro intolleranza nei confronti di tutto ciò che li circonda e che hanno cercato, voluto e bramato fino ad odiarlo!

Quando vado a Roma non vedo l’ora di andarmene, la frenesia, la maleducazione, la velocità con la quale le persone fanno le cose e non si godono attimo per attimo, lo smog, la puzza, le macchine, il caos, la folla, il disordine… Io non appartengo alla città… IO APPARTENGO ALLA NATURA!

Appartengo a questo mio “angolo di paradiso” dove la mattina mi sveglio, apro le finestre della camera e vedo il verde lussureggiante che mi circonda, il sole che mi bacia il viso e gli uccellini che svolazzano nel cielo e cinguettano per farsi sentire…

Appartengo al luogo dove sono nata, dove ho sempre sentito di stare bene, dove mi sono sempre sentita circondata da amore e bellezza pura e vera, un luogo per me insuperabile… Mi basta sedermi nel prato, guardare il cielo e sentirmi libera.

Mi basta danzare e ballare sotto la pioggia sul terrazzo di casa per sentirmi purificata e pulita da tutta la tristezza e malinconia che mi avvolge… Ho spesso raccontato cosa provo quando lascio che la pioggia mi nutra la pelle… E sono sensazioni che vanno vissute per essere comprese…

Sogno di diventare, magari in una seconda Vita, una rondine… Una leggiadra rondine libera che vola come una regina nell’infinito del cielo e lascia che il vento la porti altrove…

Annunci

One thought on “E se fosse solo paura?

  1. A volte la paura è un’amica. è il termometro della nostra umanità, averne troppa fa male, ma anche esserne privi. Ci tempra, ci ricorda che siamo comunque vivi.
    Nella mia prossima vita vorrei essere una quercia. Non sentire, non vedere, solo Essere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...