Vita sospesa

La mia insicurezza invade la mia anima, la mia testa, le mie parole…

trasformando i sentimenti che provo in rabbia e paura…

Rabbia indomabile e paura invasiva ed angosciante!

È difficile spiegare cosa provo, mi sento sempre inadeguata e mai al posto giusto nel momento giusto…

Per questo i complimenti mi arrivano sempre come cerotti sulle ferite, cerotti che tamponano il sangue fatto di pensieri, tristezza e parole.

La tristezza è gratuita… La gioia va’ guadagnata! Per questo quando arrivano quelle piccole dosi di felicità, bevo tutto il bicchiere e non ne lascio nemmeno una goccia

So che chi non prova questo perenne senso di inadeguatezza non capisce cosa provo…

Sono fatta male, sono fatta a mio modo, sono il risvolto di quello che la Vita mi ha dato e mi ha tolto.

Mi ha dato tanto intendiamoci, ma chissà perché riusciamo sempre e solo a vedere l’avverso!

Tutto quello che faccio e che creo è frutto della mia passione, dell’amore che ho dentro e che esprimo creando, cucinando, realizzando…

Amo da matti farlo ma mi accorgo sempre più come una tastiera ed uno schermo riescano e mi permettano di esprimermi e come invece trovo difficile

affrontare “le situazioni reali”  di persona, presentandomi e mostrandomi per quello che sono e come sono.

Ho paura di non farcela, di sentirmi non all’altezza della situazione, dell’occasione, della prestazione, dell’incontro…

Mi vergogno, l’idea mi imbarazza, ho paura di fallire e vorrei mollare…

Ma poi, come succederà nell’occasione che mi si presenterà fra qualche settimana, mi butterò in quest’esperienza e metterò da parte questo senso di vergogna

che provo perennemente.

Quando devo fare qualcosa di importante provo un forte senso di ansia e timore, mi è successo anche di non prendere parte ad un incontro fra persone che si

aspettavano anche la mia presenza, perché ho provato un gran senso di inadeguatezza… Avevo il timore di sentirmi a disagio, sola, incompresa, antipatica…

Chissà magari sarei stata resa partecipe di chiacchiere, discussioni, pensieri… Ma poi il cibo era il tema principale e la paura ha invaso la mia testa di pensieri

negativi e frustanti e non ho resistito… Scuse per non essere lì fra risa, abbracci, buon cibo e gioia!

Essere consci dei propri limiti non porta sempre da qualche parte, anzi, nel mio caso pur conscia dei miei pensieri negativi resto ferma e subisco tutto quello

che gli stessi mi fanno provare!

Lascio che mi attraversino, che mi logorino l’anima, che mi uccidano, che mi facciano male, che mi prendano a schiaffi, mi accoltellino la mente ma non li

scaccio, li lascio fare… Perché sanno maltrattarmi in modo crudele ma anche dolce e poi sono pur sempre i MIEI pensieri ed in fondo io li amo perché generati

da questa mia mente malata che più si aggrava e più mi tiene compagnia in notti mezze insonni e giornate malinconiche! 

E poi diciamoci la verità… Sono anche cosciente e forse anche felice del fatto che…

Continuerò a condurre una Vita sospesa… Restando sempre in bilico fra malinconia e sorrisi 

Annunci

One thought on “Vita sospesa

  1. Noi siamo e sempre saremo il risultato degli sguardi altrui e degli occhi della nostra mente. Siamo il filtro che fa baciare l’acqua con il macinato prima di ottenere un buon caffè. Non preoccuparti di non essere all’altezza, i tuo caffè piace, come l’hai ottenuto è superfluo”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...