Ecce Bombo di Nanni Moretti

E con questa oggi vi saluto e vi auguro una buona giornata! 🙂

Annunci
Inviato su ...

Nuove consapevolezze e certezze

Mentre scrivo c’è Yann Tiersen che mi tiene compagnia, ormai è diventato quasi una droga ascoltarlo e lasciarmi trasportare dalle sue magnifiche e leggere composizioni, sono così delicate che mi entrano nelle vene e scorrono insieme al mio sangue lungo tutto il corpo trasportando ossigeno e sollievo in quelle parti del corpo dove il sollievo non esiste.

Il cuore continua a battere, a tratti più forte quando lo ascolto, questo vuol dire che mi arriva dritto lì dove pochi sanno giungere e restarci.

E’ un periodo nuovo per me questo, un periodo di perenni cadute e di mali alla gola (non è cambiato molto dalle altre volte), però ci sono nuove consapevolezze che ho raggiunto. A tratti mi sembra di aver fallito in qualcosa o di non averci creduto abbastanza, altre volte credo invece che alcune decisioni siano state le migliori per la mia serenità e per il ritrovamento di un’armonia con la mia persona.

Mi spiace che alcuni progetti etici io li stia mettendo da parte, ho investito in essi tanto di quel tempo e di quell’impegno, ma devo anche ammettere che questi ultimi mi hanno tolto del tempo a me e ai miei hobby più grandi (la lettura ed il pilates). Quindi ora con nuove consapevolezze cerco di andare avanti e di guardare al mio futuro e a tutto quello che verrà da ora in poi senza ripensamenti e senza troppe paranoie.

Sono fidanzata da quasi 6 anni e devo dire che questo è un amore davvero intenso e diverso da tutti gli altri vissuti. E’ un amore che non mi toglie ossigeno, che non mi toglie forze, che non mi toglie la voglia di pensare anche a me stessa oltre che alla coppia e a Lui, è un amore intenso e pieno di sentimenti che non muoiono o affievoliscono anzi… Sembra che ogni giorno crescano e crescano, che maturino e che ci tengano sempre più uniti.

Ho sempre detto che io senza di Lui sarei niente, non sarei nulla e non sarei una donna realizzata. Ho 26 anni ma mi sento una donna e non più una ragazza. Lui è il completo opposto di quello che sono io, intendo caratterialmente, lui è così ottimista, fiero di se stesso e sicuro di quello che fa, così solare, allegro, cocciuto non molla mai i suoi obiettivi, riesce a porsi dei traguardi e riesce anche a raggiungerli con impegno e volontà. E’ una persona davvero straordinaria ed è per me un grande esempio, ecco che mi scendono le lacrime, ma è decisamente il mio motivatore e la persona che più di qualsiasi altra, crede in me, nei miei progetti e nella mia persona.

Mi ama, e mi sorprende questo, non capisco come faccia ad amare una persona così strana, lunatica, vulnerabile, estremamente sensibile, fragile, bulimica, testarda, stupida, imbranata, sciocca come me, eppure è lì da 6 anni che ogni giorno mi chiama “Principessa” , che ogni giorno mi dice che mi ama, che ogni giorno cerca di farmi sorridere, che ogni giorno mi guarda con gli occhi a cuoricino pieni di amore, che ogni giorno mi abbraccia e mi riempie di baci, che non ha mai perso l’attrazione mentale e fisica nei miei confronti, che non ha mai smesso di condividere con me i suoi successi e a stimolare me per raggiungere i miei, che non ha mai smesso di sostenermi , di farmi riflettere e di pensare.

Senza di lui sento di non essere nulla, sia chiaro che non sento una dipendenza e non vivo con lui in questo modo, ma ho compreso che la mia Vita senza la sua costante vicinanza sarebbe persa, smetterei anche di credere in me, nella mia persona e in quei piccoli sogni che ancora vedo non realizzabili.

Lui non si pone limiti e tutto per lui può essere raggiungibile, non bisogna perdere la speranza se è quello che si vuole davvero. E’ un uomo straordinario vero? E sono davvero fortunata ad averlo al mio fianco vero? Lo so bene 🙂 ed è per questo che ringrazio il destino di aver fatto rincrociare le nostre strade in un momento particolare per me, quando sono caduta nel tunnel dell’anoressia, e per lui quando non credeva più di innamorarsi di nuovo. Le nostre strade quel giorno si sono unite e non si sono più divise.

Siamo una famiglia ormai, insieme a noi vivono due bei mici maschi, uno dei quali sta dormendo sulle mie gambe mentre scrivo, siamo proprio belli tutti e quattro insieme. Una famiglia di coccoloni e miciosi 🙂

Sì devo cominciare a sentirmi più fortuna di quello che ho, non tutti sono avvolti da così tanto amore. Per fortuna oltre ai pelosi e a Lui ho degli amici straordinari, la mia anima gemella che vive distante da me ma che mi è sempre vicina con il cuore e gli altri due sempre lontani ma che sento presenti e costanti.

Dovrei liberare la mente e lasciare che voli, sento che è ancora difficile, sento che sono ancora troppo debole… Ma chi lo sa se con queste nuove consapevolezze io  poi riesca anche a prendere le ali che ho riposto nell’armadio e volare di nuovo? 🙂

Non lo so e non prometto niente, perché è un momento molto delicato questo, mi sento molto vulnerabile, ma in me c’è quella forza che ancora mi tiene viva e che non mi hai mollata un secondo. Quindi spero in meglio e nel meglio… Ma visto che le promesse a me stessa non le so mantenere, lascio i puntini di sospensione e vedremo come andrà…

Inviato su ...